Riaprire sì, ma meglio preparati

Dopo otre 7 mesi di chiusura, il nuovo decreto covid è stato finalmente approvato ed è entrato in vigore il 26 di aprile 2021, con nuove regole applicabili a tutto il territorio italiano, come il ritorno della zona gialla e la luce verde per lo spostamento tra le regioni. Per quanto riguarda il settore sportivo, il decreto permetterà alle palestre di riaprire il 1° giugno mentre piscine all’aperto e stabilimenti balneari dal 15 maggio ma con rigide regole: sanificazione degli ambienti, contingentamento degli ingressi, prenotazione obbligatoria e distanziamento interpersonale di almeno 2 metri. Per leggere il testo completo rimandiamo alla gazzetta ufficiale. 

Ma in tempi successivi al COVID, la riapertura richiede preparazione, non solo a livello di linee guida che garantiscano la sicurezza di soci e personale, ma anche a livello finanziario e commerciale. Noi di SPORTRICK, abbiamo creato una semplice guida con alcuni punti volti a dare spunti per la preparazione della riapertura del proprio club.

Accendi il mindset imprenditoriale che è in te

Sii consapevole della gestione finanziaria associata alla riapertura della tua piscina, palestra o centro sportivo. Siediti e valuta se riaprire il tuo club al pubblico è un percorso che le tue finanze potranno affrontare. La strategia aziendale deve essere pianificata prima della riapertura: come gestire i recuperi, la pianificazione dei servizi aggiuntivi, il listino prezzi etc... Lavorare su un piano marketing e commerciale per fidelizzare i clienti esistenti sarà importante, dato che l'acquisizione di nuovi soci dovrà fare i conti con una riapertura a capacità limitata. Per questo motivo, affrontare la ri-partenza coinvolgendo i membri esistenti sarà la massima priorità di qualsiasi club. 

  • La riapertura a una capacità limitata è conveniente?
  • Ho un piano marketing e commerciale per la ri-partenza?

Según el SAT, estos son los 10 puntos que nos vuelven mejores mexicanos en  materia fiscal – Webirix

Sfrutta i contenuti online che hai prodotto fino ad ora

Sei stato veloce a passare alle lezioni online? Hai prodotto contenuti video di valore? Riaprire non significa rinunciare ai minuti di registrazione che hai alle spalle. La creazione di un piano aziendale che includa l'accesso a una biblioteca di video o a lezioni virtuali ad un prezzo scontato, può consentire al tuo centro di continuare a generare entrate. Inoltre, l'allenamento online potrebbe essere un modo per raggirare la capacità limitata imposta dal decreto, offrendo opzioni di allenamento a distanza. 

  • Come incorporare le lezioni online ai tuoi pacchetti?
  • Usare le lezioni online come un componente aggiuntivo per gli abbonamenti esistenti, si o no?
  • Vale la pena aprire una linea commerciale di soli abbonamenti online / virtuali?

 

Rivedi il tuo listino prezzi

Si prevede che non tutti i soci torneranno al loro club quando riapriranno. I fattori sono molteplici: situazioni economiche difficili, perdita di motivazione o ansia "da ambiente chiuso". Rivedere i prezzi degli abbonamenti con formule flessibili, volte a premiare la fedeltà, può essere un incentivo per i soci esistenti. La riduzione della quota d'iscrizione potrebbe essere una leva per incoraggiare i nuovi clienti ad iscriversi per la prima volta.

Premia i clienti storici

È importante che il tuo club riconosca i soci fedeli, quelli che, nonostante la chiusura, hanno mantenuto la loro iscrizione o abbonamento. Se hai offerto lezioni online o virtuali, premia i soci che hanno partecipato. Puoi farlo offrendo delle formule promozionali per un periodo di tempo limitato. Far crescere la tua base di soci è importante perchè permette al tuo club di espandersi, ma trattenere quelli esistenti è importante per il flusso di cassa del tuo club. Al momento della riapertura, non dimenticare di dare priorità ai clienti esistenti! Ricordati di loro!

Offerte limitate per nuovi clienti

Sebbene ci siano molte persone che a breve termine non torneranno ad allenarsi in uno spazio chiuso, ce ne sono altrettante che stavano aspettando questo momento da tanto tempo. Per incoraggiare l'iscrizione di nuovi clienti, offrire una prova con promozioni a tempo limitato è un'esempio di strategia che un centro come BSide ha messo in campo per questa ri-apertura. BSide è un centro con palestra, piscina ed area benessere nella bellissima città di Firenze che ha scelto di offrire una promozione valida durante un mese con quota inclusa, offrendo ai nuovi soci la possibilità di accedere a tutti servizi indoor e outdoor o, in alternativa, un giorno di prova. L'ascesa dello smart working ha cambiato la distribuzione geografica delle persone, offrire soluzioni di prova potrebbe servire per attirare questo nuovo pubblico verso il nostro centro. 

Attiva un canale di vendita e rinnovo online

La ri-apertura potrebbe essere un buon momento per tracciare un percorso volto a modernizzare e digitalizzare l'operatività del Front Office, per renderla più semplice ed efficace. Padova Nuoto è un complesso con strutture coperte, piscine olimpioniche estive con parco che ha scelto di attivare, in vista della riapertura, l'acquisto online dei servizi estivi. La struttura ha recentemente comunicato ai suoi soci questo nuovo servizio lasciando comunque operative le consuete modalità di acquisto e prenotazione da front office. 

Perfeziona la comunicazione con i soci

Rivedere i canali di comunicazione esistenti prima della riapertura, potrebbe essere di grande aiuto. Mantenere i propri clienti informati è importante, lo sappiamo, ma è anche necessario trovare l'equilibrio nella giusta quantità di comunicazione e cosa comunicare. Di seguito riportiamo tre casi per i quali comunicare con i tuoi clienti sarà fondamentale: 

  • Per evitare che i clienti esistenti se ne vadano. Una comunicazione regolare e mirata ha un ruolo fondamentale nel processo di conservazione dei clienti. Personalizzare i messaggi in base ai loro interessi, aumenta il loro coinvolgimento, quindi, prima di riaprire, è bene riconsiderare i sistemi di comunicazione esistenti e capire quali sono le necessità reali dei soci, per comunicare il messaggio corretto, alla persona corretta, nel momento corretto. 
  • Per raggiungere i soci che se ne sono andati. Attirare nuovi clienti costa 5 volte di più che mantenerne uno esistente. Detto questo, considerare l'idea di concentrare i propri sforzi su quei soci che hanno cancellato la loro iscrizione o abbonamento, potrebbe essere una strategia per iniziare. Chi ha disdetto? Cosa cercava? Perché non ha rinnovato? Mancanza di sicurezza? Problemi economici? Cerca la risposta tra i tuoi vecchi clienti e prova a riconquistarli con nuove proposte.
  • Per diffondere annunci tematica COVID. Prevedere il futuro sarà complicato. Nessuno può essere certo se, dopo i vaccini, la vita tornerà alla normalità. Quindi, è importante disporre di un sistema di comunicazione collegato alla tua base dati. Questo sistema renderà facile l'invio di comunicazioni operative su eventuali chiusure o cambi di orari. 

Gestisci la capacità con un software specializzato

Per quanto tempo rimarranno le restrizioni sulla capacità, è una domada che al giorno d'oggi non trova facile risposta. Quindi forse potrebbe essere arrivato il momento di investire in un software che gestisce in modo automatico i flussi in entrata ed uscita e la capienza. Tale software consentirà di impostare dei limiti al numero di soci all'interno della struttura o sulle singole aree. Inoltre, il personale sarà in grado di controllare in tempo reale, quante persone ci sono all'interno del centro, aiutando lo staff a gestire le aspettative sui tempi di attesa. Grazie agli strumenti di prenotazioni messi a disposizione, i soci potranno prenotare in anticipo la lezione preferita visualizzando i posti disponibili e le fasce orarie pianificate. 

Mantieni delle lezioni all'aperto ove possibile

Ovviamente i club non possono spostare tutte le loro attrezzature all'aperto, questo sarebbe poco pratico. Ma con l'arrivo del bel tempo, le lezioni di gruppo all'aperto possono essere un'alternativa molto interessante. Se il tuo club dispone di uno spazio esterno, pianificare un palinsesto outdoor sarà molto semplice. Ciò consentirà alla tuo club di creare entrate anche quando la capacità è limitata. Grazie a un gestionale come SPORTRICK, potrai pianificare una zona outdoor dedicata con le rispettive lezioni come ha fatto Top Gym con la nuova zona con corsi outdoor.

Crediti: TopGym Inzago

Offri un modello di allenamento ibrido

Un modello di allenamento ibrido offre numerose possibilità. Opzioni come il live streaming, il remote personal training o l'accesso a librerie video, possono aiutare ad avvicinare l'esperienza della palestra ai soci che non sono ancora pronti a tornare. Pianificando un numero limitato di spazi per l'uso fisico del servizio e altrettanti posti online, entrambi prenotabili, permette creare una soluzione di allenamento ibrida. 

Adotta un sistema di prenotazione 

Il modo più semplice per controllare e limitare la capacità, è l'introduzione di un sistema di prenotazione. Il sistema di prenotazione può essere utilizzato all'interno del modello ibrido o solo per l'uso fisico. Prima di riaprire, sarà necessario controllare le limitazioni per il proprio centro e, dopo aver eseguito i calcoli, impostare dei limiti su ogni singolo corso del palinsesto. Un sistema di gestione della capacità online sarà molto apprezzato dai clienti, che, a cambio della prenotazione, riceveranno un servizio migliore e un posto assicurato. Grazie all'e-booking, una struttura come Top Gym è in grado di gestire la capacitá sia delle zone al chiuso che all'aperto.

Crediti: TopGym Inzago

Distanzia socialmente la tua attrezzatura

Palestre come Special One hanno distanziato socialmente le loro attrezzature con una serie di plexiglass cromatici pensili che, in un modo elegante ed efficiente aiutano a proteggere i soci durante l'allenamento. Inoltre questo sistema permette agli operatori adetti alle pulizie di portare a termine il proprio lavoro in modo più efficente e sicuro. Se il centro non è in grado di farlo, esiste sempre l'opzione di mettere fuori uso le macchine. Per le lezioni in sala invece, l'applicazione di strisce adesive rimovibili per segnalare gli spazi è molto usata. Il distanziamento delle macchine o tutte le operazioni volte a garantire il rispetto delle disposizioni, devono essere portate a termine prima della riapertura del club. 

 

Inserisci nuove misure di pulizia

La sicurezza dei soci dovrebbe essere la priorità numero uno. Quindi, prima della riapertura, è importante introdurre delle rigorose linee guida per la pulizia e la disinfezione delle macchine, oggetti e spazi, che devono essere seguite sia dai clienti che dal personale. Affiggere cartelli per incoraggiare la disinfezione delle attrezzature prima e dopo ogni utilizzo o posizionare stazioni disinfettanti per le mani senza contatto nella struttura che siano di facile accesso, aiuterebbe a limitare la diffusione dei germi incoraggiando una disinfezione regolare.

Osservazioni conclusive

L'industria dello sport ha vissuto un anno senza precedenti e prevedere cosa succederà nel 2021 è impossibile a causa delle tante incertezze. Si avvicinano mesi molto imporanti per i club italiani, avere un piano in mente per la riapertura è un fattore essenziale per far fronte a una situazione imprevedibile come quella che stiamo vivendo. Speriamo che questo articolo sia servito per dare a voi lettori degli spunti di riflessione.

 

Se sei arrivat@ fin qua, ti invitiamo a prenotare una demo per conoscere il tuo progetto ed indicarti come SPORTRICK può aiutare il tuo centro per la prossima ri-apertura. Prenota qui una demo con un consulente. 

Martina Ferrarini, Customer Support